Li mortacci tua /presentazione

Quella di dedicare epitaffi a personaggi famosi che godono di ottima salute è una forma di satira che risale ai tempi degli antichi Greci. Proprio loro, del resto, avevano inventato l’epitaffio, quello vero (era il discorso con cui venivano celebrati in pubblico gli eroi caduti per la patria). In tempi più recenti si sono cimentati in questo gioco grandi scrittori e giornalisti, da Oscar Wilde ad Achille Campanile, da Leo Longanesi a Ennio Flaiano. A chi gli chiese cosa avrebbe voluto come epitaffio, dopo averci pensato su Indro Montanelli rispose: “Non fece mai il passo più lungo della gamba”, alludendo con autoironia alle sue lunghe e dinoccolate leve.

Da oggi iniziamo una piccola rubrica di epitaffi e sberleffi vari, augurando naturalmente lunghissima vita ai personaggi citati.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...