Il colore della luna

Il colore della luna (copertina)

E’ da un po’ che ve lo volevo segnalare, ma aspettavo che il trasloco fosse terminato. Sto parlando de Il colore della Luna, un blog molto interessante curato da Paola Bressan, ricercatrice del Dipartimento di Psicologia Generale dell’Università di Padova.

La bellezza sta negli occhi di chi guarda. Quello che non tutti sanno è che negli occhi (o per meglio dire nel cervello) di chi guarda stanno non solo bellezza e poesia, ma anche qualità ben più concrete delle cose che ci attorniano: grandezza e forma, colore, posizione, movimento. La realtà che vediamo è, per intero, una costruzione del nostro cervello.

Ai tanti appassionati che ogni giorno visitano qui su Zanblog.it i post dedicati alle illusioni ottiche, il blog di Paola aiuterà a comprendere i misteriosi meccanismi con cui il nostro cervello crea queste false percezioni.

Il colore della luna. Come vediamo e perché è anche il titolo del libro, scritto da Paola Bressan e pubblicato nel 2007 da Laterza, che ha già ricevuto molti riscontri positivi.

Non credo ai miei occhi. Un modo di dire banale che nasconde una verità profonda. L’errore è riservarlo a casi eccezionali, eventi imprevedibili. In realtà non dovremmo MAI credere ai nostri occhi. Ce lo insegna Paola Bressan, psicologa ricercatrice all’Università di Padova, in un libro chiaro, scritto con gusto e disseminato di illustrazioni curiose che sono anche piccoli esperimenti sul funzionamento dei nostri occhi. […]

Piero Bianucci su “Tuttolibri” de La Stampa [edit 25/01/2009 by GZ: rimosso link in quanto non più funzionante]

Ho conosciuto Paola proprio qui tra i commenti di Zanblog (dove a volte si firma PiBi) e ho scoperto durante il “fuori onda” che oltre ad essere un’ottima ricercatrice e divulgatrice, è anche simpatica. 🙂

Consiglio: inserite il feed nell’aggregatore!


Guarda tutte le illusioni ottiche pubblicate su Zanblog.it

Annunci

6 pensieri su “Il colore della luna

  1. Giorgio Zanetti

    Ottimo, Mitì! :-*

    Pensavo tra me e me che “feed” suona come il nome di un detersivo.
    “Nuovo Feed, contro lo sporco più sporco! A mano e in lavatrice.
    Nuovo Feed, contro lo sporco invisibile e le insidiose micro-particelle, ora anche in versione Atom” 🙂

    Rispondi
  2. PiBi

    Tra Feed, Link, e ora pure una passata di Tumblr (PlacidiAppunti) vedo il mio blog più splendente del solito…
    grazie Giorgio e grazie Mitì 🙂

    Rispondi
  3. Giorgio Zanetti

    I consigli della mamma sono sempre validi anche in era 2.0: “prima di tutto la pulizia!” (anche del codice). Io che sono previdente, d’inverno prima di far uscire un post controllo addirittura che abbia una maglietta di lana 🙂

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...