OpenOffice 2.2.1 italiano, problemi con WinME

logo OpenOffice

E’ disponibile da qualche giorno la versione 2.2.1 in italiano di OpenOffice, la ottima suite gratuita, open-source e multi-piattaforma, alternativa a Microsoft Office.

Si tratta di una versione della suite per ufficio che non introduce particolari novità ma risolve alcuni problemi di stabilità e sicurezza [fonte]

Link: OpenOffice 2.2.1 in italiano (versioni Windows, Linux, Mac OS X)

Su un vecchio computer con Windows ME, lanciando OpenOffice subito dopo dopo l’installazione della nuova versione (aggiornamento da 2.2.0 a 2.2.1), un messaggio d’errore ha segnalato la mancanza di stlport_vc7145.dll. Per far funzionare il tutto, avete due possibilità:

  1. andate nella cartella “C:ProgrammiOpenOffice.org 2.2program”, dovreste trovare il file “STLPOR~1.DLL”. Rinominatelo in “stlport_vc7145.dll”
  2. cercate “stlport_vc7145.dll” nella cartella d’installazione all’interno del file compresso “openofficeorg3.cab”. Estraetelo e copiatelo nella cartella indicata al punto 1
Annunci

6 pensieri su “OpenOffice 2.2.1 italiano, problemi con WinME

  1. Francesco

    Ahahahah WindowsMe di mer… 🙂
    Niente da fare … hai proprio bisogno di un nuovo PC, magari con doppia partizione XP e Ubuntu. Coraggio!

  2. Giorgio Zanetti

    Sono uno dei due WinME tester rimasti in Italia, il WWF mi protegge e tu mi tratti così? 😀

    Comunque ho ordinato il nuovo PC pochi minuti fa: evento storrrico 🙂 Speriamo arrivi presto (e funzioni bene!).

    Intanto, alla faccia del “povero” Bill e del suo nuovissimo sistema operativo, l’ho ordinato con XP. Non mi dispiacerebbe cominciare a farci girare Ubuntu magari su una macchina virtuale, in attesa prima o poi di fare il contrario (sogno… chissa che un giorno non possa fare “ciao ciao” con la manina a quel simpatico monopolista, che incidentalmente è anche l’uomo più ricco del mondo!)

  3. Grizzly

    Calma e gesso. Da una parte e’ dovuto al fatto che ci sono problemi con la Java Virtual Machine di Sun, che ti dichiara di avere problemi con sistemi pre-2000, ma soprattutto WinME e’ un’animale che bisogna saper domare a sufficienza. Qua a Siracusa quando qualcuno mi dice “piuttosto meglio il 98” rispondo “Tze, eccone un’altro che non sa configurare il Millennium a pallino…”.

    Allora sono il terzo betatester, a meno che non intendessi che siamo solo noi due ((-:
    [Beh, ormai in azienda solo linux nudo & crudo]

  4. Giorgio Zanetti

    Grizzly, d’ora in poi ti chiamerò Fonzly. Appena il mio WinME ha letto il tuo messaggio mi ha chiesto scusa per come si era comportato. Invece della solita schermata blu, ne è apparsa una rossa dalla vergogna e mi ha giurato di essere compatibile con qualsiasi programma io vorrò installare. 🙂

  5. Alberto

    L’altro WinME protetto dal wwf è un pc in ufficio da me!
    Effettivamente non sono riuscito a installarci neppure una versione vecchia di Open Office: riproverò con questa seguendo il tuo consiglio!

  6. Francesco

    Eh eh, e te pareva se Grizzly non ci doveva mettere il suo parere pluri-tecnico 🙂
    Comunque io ricordo il WinMe come il primo sistema operativo della MS che eliminava del tutto la consolle ms-dos introducendone una virtuale. Questo mi rese moooolto infelice all’epoca. Cambiava un bel po’ la struttura del sistema operativo e di conseguenza cambiavano anche i metodi per farlo funzionare come si deve 🙂
    Vabbe’ …

I commenti sono chiusi.