Il Booko Nero, piccolo angolo della cultura /11

…le parole, sai, sono come gli odori, quando non ami più l’odore di qualcuno è semplicemente perché non lo ami più. Così, quando non ami più le parole, è perché ti stai staccando dalle cose che queste rappresentano.

Michela Franco Celani – La casa dei giorni dispersi

Leggi l’archivio del Booko Nero

Annunci

6 pensieri su “Il Booko Nero, piccolo angolo della cultura /11

  1. michela franco celani

    grazie, caro giorgio, per aver estrapolato dal mio romanzo questa frase che mi è molto cara:
    michela

    Rispondi
  2. Giorgio Zanetti

    Il merito dell’estrapolazione è della mia amica Lady Velenia, che cura la rubrica qui sul mio blog. Io sono onorato di averla potuta condividere, perché è piaciuta molto anche a me.

    Complimenti e grazie per la visita 🙂

    Rispondi
  3. fabiola

    salve
    ho comprato il suo libro mentre c’era la presentazione inuna libreria di Sora..attratta soprattutto dal titolo…l’ho letto d’un fiato.. fluisce come lo scorrere del tempo interiore..sono riusita a percepire il profumo delle sedie rotte , del divano, della stanza semibuia della casa di campagna che non racconta di fughe vigliacche dal mondo ma di donne quasi in pace con esso nella loro scelta accettata con morbida dignità!sarei davvero onorata di poterle inviare il libro che ho scritto , “l’unicino che trafigge l’anima” edito dalla casa editrice Rupe MUtevole, se volesse darmi il suo indirizzo lo spedisco…è un libro che parla delle sofferenze in modo diverso dal romanzo,è un insieme di racconti senza nomi di personaggi.. nella loro secca brevità parlano corpo e interiorità nello scorrere della realtà materiale giornaliera..senza soffermarsi..parallelamente all’andare di attimi minuti ore e giorni…
    è il mio primo libro… mi piacerebbe molto che lei mi desse un parere. questa è la mia mail [X] se volesse contattarmi ne sarei felice
    complimenti
    Fabiola

    Rispondi
  4. Giorgio Zanetti

    Cara Fabiola, ho rimosso io l’indirizzo e-mail e sostituito con la “X”.

    Non pubblico mai in chiaro email, numero telefonici, ecc. Qualcuno infatti potrebbe inserire, senza il consenso dell’interessato, dati altrui sotto falso nome e per me sarebbe complicato ogni volta fare tutte le verifiche del caso.

    Resto a disposizione per dubbi o chiarimenti attraverso la pagina Contatti

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...