Archivi tag: emergenza-rifiuti

Campania mediatica

Il nostro Presidente del Consiglio mantiene sempre le promesse: si è allacciato i pantaloni, rimboccato le maniche, e in poche settimane ha risolto i problemi dei rifiuti a Napoli.

Al solito, c’è qualche guastafeste fuori dal coro. E’ il caso di Padre Alex Zanotelli, che ha scritto una lettera al blog di Beppe Grillo in cui racconta una realtà completamente diversa dell’emergenza rifiuti in Campania. E nel finale ipotizza una teoria che fa acqua da tutte le parti. 😉

Bertolaso […] ha annunciato che avrebbe scelto con trattativa privata, una delle tre o quattro ditte italiane e una straniera, a gestire i rifiuti. […] quella straniera è la Veolia, la più grande multinazionale dell’acqua e la seconda al mondo per i rifiuti. Sarà quasi certamente Veolia a papparsi il bocconcino e così, dopo i rifiuti, si papperà anche l’acqua di Napoli. […]

Sono infatti convinto che la Campania è diventata oggi un ottimo esempio di quello che la Naomi Klein nel suo libro Shock Economy [Nota di GZ: il link è stato aggiunto da me], chiama appunto l’economia di shock! Lì dove c’è emergenza grave viene permesso ai potentati economico-finanziari di fare cose che non potrebbero fare in circostanze normali.

Greenpeace a Napoli: “Differenziamoci” [video]

Alla faccia di chi vorrebbe costruire gli inceneritori (convengono a chi gestisce il business, molto meno alla salute dei cittadini), sono convinto che sia decisamente meglio puntare sulla raccolta differenziata spinta.

E a Napoli, è proprio impossibile da realizzare? Greenpeace è passata dalle parole ai fatti:

Link di approfondimento al sito di Greenpeace:

PS: qui a Novara, qualche anno fa ci siamo rimboccati le maniche e ora siamo a oltre il 68% di differenziata (oh, non è tutto rose e fiori: esistono purtroppo anche alcuni idioti incivili che abbandonano i sacchetti sui bordi della tangenziale e delle strade periferiche)